Ronciglione News

Giornale Online

Attenzione sui tributi locali

Scritto da: admin - 10• Dic•14

Nella seduta consigliare del 9 dicembre sono state presentate significative interrogazioni e mozioni del consigliere Duranti sui tributi locali . La sua presenza nella opposizione ci ha abituato ad ascoltare numerosi interventi attenti alla “ cosa” locale, alla vita quotidiana della nostra città , contributi ,i suoi,che per una “sorda” comunicazione tra amministratori ed amministrati spesso non raggiungono la popolazione, ma che rappresentano la garanzia della “macchina “ democratica, che funziona soltanto quando l’opposizione fa il proprio dovere. Il consigliere ha posto l’attenzione sui tributi locali l’introduzione dell’IMU sui terreni agricoli e il lievitare della tassa sui rifiuti.
La tariffa, si è argo¬mentato, è finalizzata a coprire i costi e non può andare oltre per esercitare ulteriori effetti disincentivanti, né per finanziare altre spese; le imposte devono poter essere modulate e manovrate al fine di perseguire gli obiettivi del territorio.
La scelta dei prelievi deve infatti tener conto che anche se vi è un’esi¬genza di gettito di fondo, va cercato un certo equilibrio tra l’effetto disincentivante, il valore delle aliquote, tra l’evoluzione nel tempo delle basi imponibili e le esigenze di spesa. Così la mozione di Duranti è riuscita a catalizzare la sensibilità del consiglio e tradursi in una posizione che impegna l’intero consiglio comunale per intervenire presso il governo onde evitare un’imposta retroattiva su tutto il 2014 penalizzante la nostra agricoltura e chiedendo di ripristinare le precedenti esenzioni.
Con la stessa intensità deve porsi l’interrogazione sulla Tassa sui rifiuti:se un cittadino avesse davanti a se il trend: 406392,19 nel 1998 , 736214,00 nel 2005, 1015.891,00 nel 2012, mentre vede crescerla ancora anziché scendere per l’affinamento della raccolta differenziata non può che schierarsi con sottolinea effetti disincentivanti di questa tassazione locale che vede applicate da anni le aliquote più alte d’Italia.

SMALTIMENTO_RIFIUTI
L’imposizione, in un momento di particolare sofferenza delle attività produttive, deve servire a valorizzare il territorio correggendo distorsioni e costi che sono ingiustificati.

You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed. Both comments and pings are currently closed.